Primavera , running e …la mia terza settimana

Primavera … Finalmente sei arrivata !!!

Primavera : rinasce la natura e rinascono i runner

Per un’amante del caldo come me , l’arrivo della primavera segna l’inizio di una nuova vita. Ho come la sensazione di uscire dal letargo invernale e un’irrefrenabile voglia di fare pervade le mie giornate.

Le giornate si allungano, mettiamo da parte i maglioni invernali, il mio glicine fiorisce ed io comincio ad amare il running.

Ebbene si, arrivata indenne alla fine della mia terza settimana mi auto proclamo runner.

Ma procediamo con ordine.

Primavera , running e abbigliamento

runner abbigliamento

Sebbene l’aria sia completamente diversa da quella invernale, le condizioni meteo non sono ancora stabili.

La temperatura anche nelle ore più calde non è così elevata da potersi permettere di correre in maniche corte e pantaloncini.

Dopo molteplici tentativi ho trovato la mia soluzione ideale:

Cappellino:

Indossare un cappellino  con la visiera è l’ideale , copre la testa e permette la traspirazione del sudore . Bene anche associato ad un paio di occhiali da sole.

Maglia: 

Se la temperatura supera i 12/13 gradi, indosso una maglietta a manica lunga eventualmente abbinata ad una canottiera.

In caso di vento forte e temperature più basse utilizzo una giacca a vento in tessuto tecnico traspirante per favorire la dispersione del calore. In caso di pioggia ( io non esco) , conviene utilizzare un giacchino , ad esempio in gore tex ,che permette la traspirazione del sudore evitando la penetrazione della pioggia

Pantaloncini: Non copro le gambe per evitare di essere troppo coperta rischiando di aumentare troppo la temperatura.

Se non ti senti pronta per il classico pantaloncino corto, va benissimo uno a tre quarti aderente tipo ciclista

Primavera , running e…musica

donna che corre ascoltando musica

 Correre con la musica giusta: una recente ricerca di Spotify  afferma che per il 60% dei runner   una colonna sonora ad hoc aiuta a correre più a lungo e più velocemente. Sempre la stessa ricerca afferma che le tracce delle artiste femminili sarebbero quelle più adatte al running .

Si va da Beyoncé a Sia passando per Missy Elliott e le TLC.

In Italia prevalgono brani molto ritmati come il remix di Younger di Seinabo Sey

Le 10 canzoni dedicate al running nel mondo:

1. Beyoncé – Run the World (Girls)

2. Sia – Chandelier

3. Mark Ronson – Uptown Funk

4. Wiz Khalifa – See You Again (feat. Charlie Puth)

5. Beyoncé – 7/11

6. Kelly Clarkson – Heartbeat Song

7. Missy Elliott – Work It

8. TLC – No Scrubs

9. Rihanna – Bitch Better Have My Money

10. Calvin Harris – Feel So Close

Di seguito le 10 canzoni dedicate al running in Italia

1. Seinabo Sey – Younger – Kygo Remix

2. Urban Cone – Freak

3. Ezra Koenig, SBTRKT – New Dorp. New York

4. Cathedrals – OOO AAA

5. Lykke Li – No Rest For The Wicked – Robin Schulz Remix Edit

6. Kimbra – 90s Music

7. Röyksopp and Robyn – Do It Again

8. London Grammar – Hey Now – Bonobo Remix

9. Grimes – Oblivion 

10. Disclosure – Latch

Primavera e la mia terza settimana

scarpe da ginnastica

Ho così terminato la mia terza settimana di corsa che prevedeva

Settimana 3

4 minuti di corsa leggera alternati a 3 minuti di camminata per 5 volte (tot. 35 minuti)

Sono sbalordita di me stessa: riesco a mantenere il mio impegno e il ritmo e devo dire la verità: mi sto appassionando  molto.

La fatica si fa sempre sentire ma la mia postura sta migliorando e ho ‘impressione che l’affanno cominci a diminuire.

Ho capito una cosa importante questa settimana: tramite la ripetizione il nostro cervello impara ad abbandonarsi all’alternanza corsa camminata.. E’ come se anche il cervello mettesse il timer, le gambe lo seguono e la mente è libera di vagare e di distrarsi dalla fatica.

Sto ancora facendo i conti con la mia naturale tendenza a bruciare le tappe: appena mi sento più in forma tendo a saltare i minuti di camminata . E’ un mio limite : voler raggiungere tutto e subito…

D’altra  parte anche mia nonna mi ripeteva : presto e bene non stanno insieme.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *