Michelberger: cool & chic in perfetto berlin style

Michelberger

 

Michelberg: qui si respira aria di creatività giovanile nel cuore pulsante di Berlino, la metropoli che pur non dimenticando un passato doloroso , guarda avanti per rinascere.

Michelberger Insegna

Se non fosse per la gigantesca insegna verticale,probabilmente non si penserebbe mai che in quel palazzo del secolo scorso si nasconde uno degli hotel più trendy di Berlino.

Se siete amanti della creatività, dello spirito hipster e del viaggiare  fuori dalle coordinate turistiche, il Michelberger  è quello che fa per voi.

Michelberger: dal sogno alla realtà

L’idea del Michelberger nasce nel 2004 , dall’esigenza di un gruppo di ragazzi di trovare uno spazio tutto loro, dove condividere arte e  creatività. Dal “lontano” 2004 tanti sono stati gli amici che hanno condiviso quel salotto, poi quasi per scherzo la proposta di trasformarlo in hotel. Cinque anni più tardi l’idea è diventata realtà.

A curare l’intervento che ha portato un’ex fabbrica ad albergo di tendenza, è stato il designer Werner Aisslinger, classe 1964,  che ha desiderato ardentemente garantire al Michelberger  il suo carattere di luogo di incontro per giovani. “The Michelberger Style” è un mix perfetto di artigianalità ( riviste d’annata vengono sapientemente impiegate  per coprire vecchi paralumi) e oggetti scovati nei mercatini delle pulci e nei negozi di antiquariato.

Michelberger

 

Michelberger

 

Michelberger :Dove

La posizione è perfetta di fronte a Warschauer Str, in pieno Friedrichshain, il famigerato quartiere di giovani, locali notturni e bar, vicino al Ponte Oberbaum e il fiume Spree e a cinque minuti a piedi dalla East Side Gallery: il tratto più lungo rimasto del muro di Berlino.

 

Michelberger

 

Michelberger

Michelberger :Camere

Come il resto dell’hotel, le camere (119) sono state progettate individualmente in una strabiliante varietà di temi in perfetto Berlin- style : specchi penzolanti attaccati a corde, docce con grandi finestre che si affacciano su comodi letti,e legno, legno ovunque …

Si può scegliere di soggiornare in diverse tipologie di stanze, individuando la più adatta alle proprie esigenze : si va da un piccolo spazio ad alto contenuto di stile, alla camera “loft” con soppalco ,  fino a quella grande con quattro letti.

Per i più esigenti c’è l’opzione “The Luxus” con letto king size e maestosa vasca da bagno, mentre è suggerita per band itineranti, gruppi di viaggiatori o team di professionisti  “The Big One”: i letti, posti al di sopra del bagno, liberano il piano inferiore, rendendolo uno spazio per il lavoro e per la socializzazione.

Michelberger

 

Michelberger

 

Michelberger

 

Michelberger

Michelberger : Ristorazione

Il Ristorante è di impostazione europea con una forte impronta tedesca e tante sollecitazioni internazionali.

Pranzo e cena sono completamente  diversi e , dato il numero delle portate , non c’è il rischio di annoiarsi. 

Michelberger

 

Michelberger

Un pasto al Michelberger è esattamente come tutta l’emozione che si respira  in hotel: intelligente, moderna, giovanile, stilosa e confortevole.

Si, è proprio questo che mi ha affascinato di più: il Michelberger è un hotel molto speciale.

E’ frequentato da persone amichevoli, piacevolmente serene e libere. Devo ammettere che anche grazie a questa mia permanenza ho sradicato uno dei miei preconcetti un pò duri a morire: pensavo che i tedeschi fossero seri, monocorde e poco inclini al divertimento. In realtà mi sono interfacciata con persone aperte, gentili e decisamente originali.

Il Michelberger  offre  un’esperienza non un alloggio. Abbracciando in pieno lo spirito berlinese, permette ai suoi ospiti di usufruire di una casa lontano da casa in un hotel diverso da qualsiasi altro in città.

Ringrazio personalmente lo staff per la cortesia con cui mi hanno accolto : hanno reso il mio soggiorno berlinese davvero unico.

Michelberger

 

Elisa Zoe 

freccia e cuore

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *