Allenamento pausa pranzo: il miglior momento per bruciare calorie

allenamento pausa pranzo pasti

 Allenamento in pausa pranzo?  

Il momento perfetto per  accantonare lo stress, bruciare calorie e riprendere la giornata con slancio.

 

allenamento in pausa pranzo

Allenamento in pausa pranzo

 

La giornata di lavoro è lunga e difficile. Arrivare fino al tardo pomeriggio potrebbe rivelarsi un’impresa titanica se non si prende una pausa.

Recenti studi affermano che all’ora di pranzo anche una passeggiata di soli trenta minuti  può aumentare in modo significativo la capacità di gestire lo stress sul posto di lavoro.

Allenarsi durante la pausa pranzo significa anche non accusare il sonno tipico che assale subito dopo il pranzo. Esperti di biochimica dell’Universita di Loughborough (UK) affermano che:

Un allenamento in pausa pranzo ad alta intensità,  riesce a far superare la crisi tipica delle prime due ore del pomeriggio come se fosse uno stimolo naturale”  questo perché, più i muscoli vengono lavorati intensamente e più viene prodotta adrenalina e testosterone.

Allora perchè non beneficiare al massimo di un allenamento in pausa pranzo?

Perchè l’allenamento in questa particolare fascia oraria diventi veramente efficacia e ci porti sia a bruciare calorie che a liberare la nostra mente per poi ricaricarci, occorre essere concentrate, lavorare sodo : la nostra sessione di allenamento si deve trasformare in qualcosa di più di una semplice ripetizione di movimenti.

In altri termini occorrono strategie mirate a farci ottenere maggior beneficio possibile dalla nostra sessione di allenamento.

Molte volte però, a causa della pigrizia ( fedelissima compagna dei nostri giorni), non consideriamo gli effetti positivi di una seduta di allenamento in pausa pranzo. La nostra obiezione più ricorrente? “Ho solo un’ora di pausa , è impossibile!”

Niente paura fare attività fisica in sessanta minuti è possibilissimo e vi spiego come.

Pianificare il tempo:

A primo impatto sembrerebbe che allenarsi, durante la pausa pranzo, sia difficile per problemi di logistica.

In realtà basta una buona organizzazione.

Prima di andare in palestra:

Gestite i  pasti con snack in modo da non arrivare in palestra in preda ad attacchi di fame. Sarebbe consigliabile uno spuntino di carboidrati nelle due ore che precedono l’allenamento.

Preparate la borsa il giorno prima: se la si prepara la mattina , prima di iniziare la giornata lavorativa, tra mille impegni da organizzare, i bambini da portare a scuola e vari altri inconvenienti rischiamo di dimenticarci qualcosa

Allenamento pausa pranzo: intensità

Allenamento in pausa pranzo

L’intensità permette di bruciare più calorie.

L’intensità dell’allenamento si può definire come la qualità dell’allenamento svolto in un determinato periodo  di tempo 

Attenzione però : intensità non significa non muoversi più dai dolori e saltare la palestra per una settimana per recuperare.

L’intensità deve essere progressiva : di volta in volta aumenterete il carico di lavoro senza che la seduta di allenamento diventi estenuante. Ricordate che quando ci si allena , il rapporto tra durata ed intensità deve essere sempre a vantaggio dell’intensità: breve durata associata ad alta intensità produce la giusta stimolazione a livello ormonale e muscolare.

Vi propongo un video di allenamento brucia grassi ad alta intensità  con il Protocollo Tabata 

 

 

 

 

 

 Allenamento a pausa pranzo : cosa mangiare?

Allenamento pausa pranzo toast vegetariano

Un’altra obiezione frequente per evitare di allenarsi durante la pausa pranzo è la gestione del pasto. 

Se scegliete di allenarvi in pausa pranzo, il segreto per mangiare nel modo corretto è fare piccoli pasti e osservare alcuni accorgimenti.

Questi sono i miei consigli per una corretta gestione del pasto

  • Fate una buona colazione prima di andare al lavoro: ricordate di includere dei carboidrati complessi e semplici. Per esempio fette biscottate o di pane, con farina integrale, con miele o marmellata o uno yogurt con muesli.
  • Non bevete troppi caffè (Regola che vale sempre)
  • Bevete acqua durante la mattinata, per aumentare le vostre riserve idriche ( Anche questa regola da seguire sempre e comunque)
  • Portatevi uno snack da mangiare un’ora prima dell’allenamento. Potete abbinare un frutto e uno yogurt, oppure frutta secca e qualche cracker non salato.
  • Dopo l’allenamento fate un pasto leggero entro 45 minuti dal termine dell’allenamento. Le alternative sono molte si può scegliere tra un menù veloce come dei crackers integrali con del formaggio spalmabile, una banana ed una mela. Oppure perfetto potrebbe essere un sandwich integrale con salmone, pomodori e soncino, seguito da un frutto e qualche noce.

Se poi nel pomeriggio avete un attacco di fame, risolvete tenendo a portata di mano uno snack ai cereali oppure un frutto.

Come vedete tutto e possibile , occorre solo un pò di buona volontà e pazienza perchè quello che adesso ci richiede un pò di impegno diventi una piacevole routine.

E ricordate  #nonhaipiuscuse

Come sempre aspetto vostri suggerimenti e commenti.

 

freccia e cuore

Elisa Zoe 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *