Meditazione

Mindfulness : Perchè?

Quante volte siamo distratti? Quanti momenti della nostra vita vorremmo evitare?Quanto dolore e sofferenza procuriamo a noi e agli altri semplicemente perchè non accettiamo le cose come sono?

In questi casi la coltivazione della pratica della Mindfulness può aiutarci. 

La Mindfulness ci aiuta a liberarci dell’insana attività della nostra mente di voler controllare tutto . Facendo così saremo meno vulnerabili agli alti e bassi della vita  e avremo meno probabilità di farci sorprendere da problemi emozionali come la depressione ,lo stress , il dolore cronico…..

Mindfulness: Origini

La pratica della consapevolezza (Mindfulness), affonda le sue radici in molte tradizioni sapienziali occidentali ed orientali , prima fra tutte la pratica meditativa della Vipassana in alcune tradizioni buddiste.

 

Negli anni settanta grazie all’incontro tra l’esperienza personale di meditazione di J. Kabat Zinn e la sofferenza dei pazienti negli ospedali, nasce un percorso standardizzato chiamato  “Mindfulness Base Stress Reduction (M.B.S.R) “.

Il protocollo aprì la strada a numerose ricerche scientifiche che  ne dimostrarono l’efficacia per la riduzione dello stress , dell’ansia, del dolore cronico, della depressione…

Il suo utilizzo fu esteso a cliniche, ospedali , scuole e in moltissimi altri campi. 

Mindfulness : Cosa è?

 Mindfulness mare

Mindufulness è una modalità di esplorazione del momento presente , non giudicante e intenzionale, momento dopo momento.

Aumentando la consapevolezza al momento presente di sensazioni, percezioni, impulsi, emozioni, pensieri, sensazioni fisiche, azioni, parole  e relazioni aiuta a trasformare la propria relazione con la sofferenza  (o prevenirla) attraverso un’accettazione ciò che c’è così com’è.

L’accettazione permette un maggior contatto con la realtà  e , paradossalmente, consente la trasformazione di situazioni difficili e dolorose. 

Mindfulness : Cosa fare concretamente?

Semplicemente dirigere volontariamente la propria attenzione a quello che accade nel proprio corpo e intorno a sé, momento per momento, ascoltando più accuratamente la propria esperienza, e osservandola per quello che è, senza valutarla o criticarla.

In particolare , il  protocollo MBSR aiuta a creare le condizioni per allenare la nostra qualità di presenza gentile e intenzionale già presente in noi, rafforzandola, stabilizzandola .

Questo processo porta a cambiamenti neurobiologici , sociali , emotivi , psicologici e relazionali. questo porta a cambiamenti neurobiologici.

E’stato scientificamente dimostrato ad esempio che aumenta l’attività della corteccia prefrontale sinistra e la sua capacità di inibire, tramite la sostanza bianca  , l’attività dell’amigdala ( attiva negli stati di stress ad es e paura) .

Perchè è importante?

Perchè consente di aumentare la resilenza cioè la capacità di riprendersi da emozioni o eventi dolorosi , aumentare la nostra prospettiva, cioè la capacità di mantenere più a lungo una emozione positiva  diminuendo contemporaneamente lo stress.

Questo è solo una delle tante trasformazioni che le ricerche scientifiche attuali sembrano avere dimostrato possano avvenire anche dopo un training di Mindfulness di 8 settimane.

Ma la Mindfulness fa ancora di più: permette di sviluppare una qualità di saggezza che aiuta a percepire la reale natura di sè e dei fenomeni intorno a sè, riuscendo ad integrare nella propria vita  la transitorietà del tutto.

La conseguenza è che riusciamo a vivere con meno sofferenza e più contatto con la realtà.

Potrei continuare a scrivere tanto e tanto altro ancora sulla Mindfulness ,ma la cosa più importante per comprenderla,

è praticarla.